CardiologiaNews.net


News

Cessazione abitudine al fumo: Vareniclina associata a rischio di eventi avversi cardiovascolari nei pazienti con malattia cardiaca

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), ha informato gli operatori sanitari e i pazienti che l'impiego di Vareniclina ( Stati Uniti: Chantix; Italia: Champix ) può essere associato a un piccolo aumento del rischio di alcuni eventi cardiovascolari nei pazienti che già soffrono di malattie cardiovascolari.

L’FDA ha compiuto la revisione di uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, riguardante 700 fumatori con malattie cardiovascolari, che sono stati trattati con Vareniclina o placebo.

Eventi cardiovascolari sono stati osservati più frequentemente nei pazienti trattati con Vareniclina rispetto ai pazienti che avevano ricevuto placebo.
Gli eventi comprendevano: angina pectoris, infarto miocardico non-fatale, necessità di rivascolarizzazione coronarica, e nuova diagnosi di malattia vascolare periferica o ricovero per una procedura di trattamento di malattie vascolari periferiche.

Raccomandazioni della FDA

Gli operatori sanitari devono essere consapevoli che il fumo è un fattore di rischio indipendente e importante per le malattie cardiovascolari, e smettere di fumare è di particolare importanza in questa popolazione di pazienti.

I benefici della Vareniclina devono essere valutati rispetto ai rischi potenziali quando si decide di utilizzare il farmaco nei fumatori affetti da malattia cardiovascolare. ( Xagena News )

Fonte: FDA, 2011