CardiologiaNews.net


News

Lotus, un dispositivo per la sostituzione transcatetere della valvola aortica

Boston Scientific ha ottenuto il marchio CE ( ComunitÓ Europea ) per la valvola Lotus, la tecnologia di seconda generazione per la sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR Transcatheter Aortic Valve Replacement ).
Il dispositivo rappresenta un'alternativa per i pazienti con grave stenosi aortica, ritenuti ad alto rischio di intervento chirurgico di sostituzione valvolare.

Lotus Ŕ stata progettata per fornire un migliore controllo durante l'impianto, assicurando una procedura ancora pi¨ precisa e prevedibile.
La collocazione finale prima del rilascio pu˛ essere valutata, permettendo cosý allĺoperatore sanitario di riposizionare, re-inguainare o recuperare completamente la valvola.

Lotus Ŕ dotata inoltre della tecnologia Adaptive Seal, una sorta di guarnizione adattabile, progettata per ridurre al minimo il rigurgito aortico ( leaking ), un predittore provato di mortalitÓ.

I dati, presentati in occasione del PCR London Valves Congress, hanno dimostrato che la valvola Lotus ha raggiunto l'endpoint primario di efficacia nei primi 60 pazienti ed Ŕ stata impiantata con successo in tutti i pazienti ( 60/60 ) senza casi di grave rigurgito paravalvolare. Nel 76.1% dei pazienti non vi Ŕ stato alcun rigurgito paravalvolare a 6 mesi.

Nel corso del Transcatheter Cardiovascular Therapeutics ( TCT ) Meeting sono stati presentati i risultati dello studio REPRISE II, condotto su 120 pazienti, che hanno dimostrato i benefici della valvola Lotus, in particolare la capacitÓ di posizionare accuratamente la valvola al primo tentativo, con il vantaggio di recupero completo del dispositivo, in caso di necessitÓ.
In tutti i 120 pazienti, la valvola Lotus Ŕ stata impiantata con successo e posizionata in modo appropriato, con rigurgito aortico trascurabile. Nello studio Ŕ stata anche rilevata una bassa mortalitÓ per qualsiasi causa a 30 giorni ed una bassa incidenza di ictus nella popolazione di soggetti malati.

REPRISE II Ŕ uno studio prospettico a singolo braccio, attualmente in corso, che ha arruolato 120 pazienti in 14 siti in Australia, Francia, Germania e Regno Unito, esteso poi per arruolare altri 130 pazienti in venti centri in Australia ed Europa. ( Xagena News )

Fonte: Boston Scientific, 2013